Cantine PaoloLeo: Primitivo Rosè, Rosato di Primitivo IGP Puglia

Primitivo Rosè


Rosato di Primitivo IGP Puglia

Il vino rosato pugliese è uno dei più importanti a livello nazionale, e riscuote un sempre più evidente successo anche all’estero. Prodotto seguendo antiche tecniche, derivate dalla viticoltura tradizionale della Puglia, il rosato di Primitivo è un vino versatile, che si presta ai più svariati abbinamenti e in grado diemozionare anche a chi non è un appassionato del vino rosato.

VITIGNO: Primitivo

DENOMINAZIONE: Puglia IGP

ZONA DI PRODUZIONE: zona rurale di Manduria e Sava, in provincia di Taranto.

SISTEMA DI ALLEVAMENTO: cordone speronato

TERRENO: medio impasto

DENSITÀ D’IMPIANTO E RESA: 4500 piante per ettaro e 2,5 kg di uva per pianta

VENDEMMIA: La raccolta manuale, generalmente nell’ultima decade di agosto, viene effettuata alle primeore dell’alba ei grappoli trasportati rapidamente in cantina, evitando il caldo afoso delle giornate salentine che ha un impatto negativo sulla freschezza e aromaticità naturale dell’uva

VINIFICAZIONE: dopo la pigiatura avviene una breve macerazione a freddo di 5-6 ore, sufficiente perestrarre i delicati profumi e sapori del vino rosato, seguita da una pressatura soffice. Fermentazione a temperatura controllata di 15-16°C

MATURAZIONE: 3 mesi in acciaio e 2 mesi in bottiglia

GRADAZIONE ALCOLICA: 12,5%

APPORTO CALORICO: 87,5 kcal/100 ml

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Colore rosa mediamente intenso con riflessi violacei; profumo fragrante consentori di fiori e frutti rossi, ciliegia e lampone; gusto rotondo e armonico, con una giusta acidità e un finale piacevole e fruttato.

 

Tipo di vino:
Rosato di Primitivo

Temperatura di servizio:
8-10°C

Formato:
750 ml

Ideale con:
antipasti, minestre, crostacei e formaggi freschi dai sapori delicati; pasta a base di verdure e carni bianche; friselle salentine.

LOGO UE - CAMPAIGN FINANCED ACORDRING TO EU REGULATION N. 1308/2013
powered by STUDIO AMICA srl