I VIGNETI

L’azienda agricola nasce nell’anno  2010 quando in famiglia si discuteva se investire o meno in terreni. Parte delle vigne erano di eredità ma assolutamente insufficienti al fabbisogno aziendale e soprattutto ai progetti di Paolo, lungimirante dalla nascita! Così “ tuonava” dal suo ufficio Paolo quando qualcuno si permetteva di contraddirlo sulla sua convinzione di incentivare i vigneti e quindi l’acquisto di nuovi poderi. 

 

I VIGNETI

L’azienda agricola nasce nell’anno  2010 quando in famiglia si discuteva se investire o meno in terreni. Parte delle vigne erano di eredità ma assolutamente insufficienti al fabbisogno aziendale e soprattutto ai progetti di Paolo, lungimirante dalla nascita! Così “ tuonava” dal suo ufficio Paolo quando qualcuno si permetteva di contraddirlo sulla sua convinzione di incentivare i vigneti e quindi l’acquisto di nuovi poderi. 

 

Così si cominciarono ad acquisire  vigne negli anni ’90 decidendo di investire sul territorio e sulla risorsa che aveva permesso ai nonni e bisnonni di vivere e di crescere nel Salento. Oggi l’azienda possiede 50 ettari e una antichissima  masseria circondata da vigne di Salice Salentino DOP; chi viene a visitare la cantina e l’azienda, viene a visitare i vigneti del Salento, un terreno fortemente minerale, dal colore rossastro, permeabile all’acqua, su cui si può chiaramente leggere la storia e la vita della vigna che si ritrova nel bicchiere quando si assaporano i profumi e il gusto del vino.

Così si cominciarono ad acquisire  vigne negli anni ’90 decidendo di investire sul territorio e sulla risorsa che aveva permesso ai nonni e bisnonni di vivere e di crescere nel Salento. Oggi l’azienda possiede 50 ettari e una antichissima  masseria circondata da vigne di Salice Salentino DOP; chi viene a visitare la cantina e l’azienda, viene a visitare i vigneti del Salento, un terreno fortemente minerale, dal colore rossastro, permeabile all’acqua, su cui si può chiaramente leggere la storia e la vita della vigna che si ritrova nel bicchiere quando si assaporano i profumi e il gusto del vino.

ALBERELLO

Gli “alberelli”, vigneti antichi e suggestivi, che approfittano del sole caldo per germogliare e allo stesso tempo rinfrescano  il terreno con l’ombra delle loro foglie. Ma se ne incontrano sempre meno… L’alberello  produce poca uva, attorno ai 30/35 quintali per ettaro, questa è sicuramente una delle ragioni che hanno portato molti viticoltori ad estirparli e a sostituirli con impianti a spalliera. Ma l’estirpo degli alberelli è un disastro culturale ed ecologico, sono piante uniche per le caratteristiche del grappolo, per la qualità del gusto e del colore che riescono a trasmettere ai vini.

ecco perchè abbiamo dato vita al progetto “Adotta un alberello”!

 

ALBERELLO

Gli “alberelli”, vigneti antichi e suggestivi, che approfittano del sole caldo per germogliare e allo stesso tempo rinfrescano  il terreno con l’ombra delle loro foglie. Ma se ne incontrano sempre meno… L’alberello  produce poca uva, attorno ai 30/35 quintali per ettaro, questa è sicuramente una delle ragioni che hanno portato molti viticoltori ad estirparli e a sostituirli con impianti a spalliera. Ma l’estirpo degli alberelli è un disastro culturale ed ecologico, sono piante uniche per le caratteristiche del grappolo, per la qualità del gusto e del colore che riescono a trasmettere ai vini.

ecco perchè abbiamo dato vita al progetto “Adotta un alberello”!

ADOTTA UN ALBERELLO

Scopri
LOGO UE - CAMPAIGN FINANCED ACORDRING TO EU REGULATION N. 1308/2013
powered by STUDIO AMICA srl