Attendere...

Passitivo

VITIGNO:

Primitivo

AREA DI PRODUZIONE:

Le uve sono selezionate da vigneti a basso rendimento nelle zone vicino Sava, in Salento, sud della Puglia. Il metodo d’allevamento impiegato è quello tradizionale ad “Alberello Basso “.

RACCOLTA:

Le uve di Primitivo sono accuratamente raccolte a mano a fine Agosto.

APPASSIMENTO:

A metà Agosto, quando le uve hanno raggiunto la perfetta maturazione si applica una particolare tecnica chiamata "Il giro del Picciolo". Consiste nello strozzare il gambo dei grappoli in modo che alcun nutrimento raggiunga gli acini, inducendo così un appassimento naturale direttamente in pianta. I grappoli lasciati ad appassire per circa 12 giorni, perdono circa il 25-30% del loro peso in liquidi, questo consente di concentrare gli aromi prima della raccolta.

VINIFICAZIONE:

Dopo la diraspatura, le uve sono pigiate delicatamente, permettendo alle bucce di rimanere intatte e favorire l'estrazione del colore. La fermentazione avviene alla temperatura controllata di 22-25 ° C per 8-10 giorni. Nelle prime fasi della fermentazione, al fine di ottenere il massimo dei profumi e tannini morbidi, si effettuano frequenti rimontaggi e delestage. Dopo la svinatura, la fermentazione malolattica è indotta grazie a batteri selezionati.

AFFINAMENTO:

Circa il 25% del vino viene affinato per 12 mesi in barriques francesi e americane.

ALCOHOL: 14,5%

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Intenso colore rosso rubino, con un bouquet complesso, che ricorda ciliegie, lamponi e ribes. L'invecchiamento in barriques in legno di quercia aggiunge un piacevole aroma tostato e speziato. Al palato è corposo, morbido e ben equilibrato, lungo e persistente nel finale.

Perfetto con carni rosse e formaggi stagionati.


Formato: 75 cl